Via Villa San Tommaso, 7 - 10090 Buttigliera Alta (TO)
DAL VALSUSA TEAM A GOLEADOR

Il progetto

“Valsusa Team” è un progetto rivolto a persone diversamente abili, adolescenti ed adulti, con deficit intellettivo o disturbi nell’area della sofferenza mentale, che utilizza lo sport quale fondamentale risorsa per migliorare la qualità della vita.

Attraverso il gioco del calcio si promuove:

  • la possibilità di “fare sport” quale contributo alla salute psico-fisica di ognuno e diritto fondamentale di tutti (Carta Internazionale per l’Educazione e lo Sport, art.1, UNESCO 22/11/1979)
  • la realizzazione del diritto all’esercizio della pratica sportiva come indicato dalla Convenzione ONU sulla disabilità promulgata nel 2006
    • 3 – Principi generali – comma (c) – la piena ed effettiva partecipazione e inclusione nella società
    • 30 – Partecipazione alla vita culturale e ricreativa, agli svaghi ed allo sport
  • il superamento di “barriere sociali”, cioè la pratica sportiva a favore di coloro che non accedono facilmente alle attività proposte dal territorio, normalmente disponibili alla popolazione, per problemi relativi alla propria condizione di disabilità
  • un ambito nel quale sia possibile mettere in opera qualità ed attitudini personali normalmente offuscate dalla dimensione dell’handicap al fine di ridurre la percezione dell’handicap stesso.

Dagli esordi ad oggi

L’attività ha preso avvio nel 2007 per iniziativa del Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale della Valle di Susa (CON.I.S.A).

Nel 2012, in conseguenza delle scelte di gestione legate ai tagli di risorse del servizio pubblico, ha dismesso il progetto facendo richiesta all’Associazione Rondò dei Bimbi, già favorevolmente conosciuta, l’Associazione ha favorevolmente accolto la richiesta del Con.I.S.A. di rilevarne la gestione al fine di evitarne la chiusura. Il Valsusa Team integra attualmente l’attività dello staff composto dalla responsabile dell’associazione, due allenatori volontari che si alternano nella conduzione delle sedute di allenamento, uno psicologo. Partecipano inoltre, con relativa continuità, 1 o 2 giovani adulti che svolgono il Servizio Civile presso il Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale e, in modo meno continuativo altri partecipanti (giovani appartenenti ad altre attività associative del territorio). L’Associazione Rondò dei Bimbi, in merito all’attività del Valsusa Team, collabora e promuove costantemente rapporti di rete con i servizi e gli enti del territorio nell’interesse del progetto e dei possibili benefici, supporti e tutele a favore degli iscritti.

Dal 2018 il Valsusa Team ha deciso di aderire a Special Olympics Italia, organizzazione a livello mondiale che dà l’opportunità a bambini ed adulti con disabilità intellettiva di allenarsi e gareggiare in una varietà di sport olimpici.

Una risorsa del territorio, un luogo di aggregazione

Il Valsusa Team intende utilizzare la pratica sportiva come fonte di benessere psicofisico, quale importante attivatore di molteplici aspetti personologici che incidono favorevolmente nella qualità di vita dei soggetti diversamente abili in quanto la pratica sportiva stessa offre un valore aggiunto in relazione a numerose dimensioni:

  • esperienza della propria fisicità attraverso un corpo “attivo” capace di movimenti e di gesti laddove la disabilità tende a disincentivare frequentemente l’uso del corpo
  • recupero e mantenimento mirato delle potenzialità individuali esistenti, delle abilità e risorse non solo residue, ma latenti ed inespresse, abilità nascoste che spesso un individuo non sa di possedere perché non utilizzate
  • intensificare il rapporto mente-corpo nell’integrazione fra area cognitiva, fisica ed emotiva
  • costruzione di risposte di adattamento di più alto livello nel rapporto fra sé e sé e nella socializzazione.

L’Associazione, e la specifica attività del Valsusa Team, si attualizzano  e rinnovano costantemente il proprio operare in questo orizzonte, nella dimensione dello “stare insieme”, giocatori, staff, volontari, di fronte alle complessità, nel vivere in modo fruttuoso la sfida verso la “cittadinanza di tutti” attraverso una delle possibili strade, lo sport, incentivando “attività” e “partecipazione” (come enunciato nella Classificazione Internazionale del Funzionamento, Disabilità e Salute ICF – Organizzazione Mondiale della Sanità 2001).

Cos’è Goleador

Goleador è un cortometraggio di finzione destinato al cinema, ai festival e alla televisione. Il film, sviluppato e realizzato insieme ai giocatori del Valsusa Team FD, promuove i valori dell’inclusione sportiva e dell’autonomia delle persone affette da disabilità intellettiva. Nasce dall’incontro del Valsusa Team con la BabyDoc Film, casa di produzione cinematografica con sede a Torino. La voglia di raccontarsi e raccontare la nostra storia ha trovato in Francesca e Andrea (i titolari della BabyDoc Film) due ascoltatori attenti ed entusiasti che hanno saputo cogliere fino in fondo le sfaccettature di una realtà così ricca e allo stesso tempo complessa.

Il soggetto del film nasce dalla frequentazione degli autori con la squadra di calcio del Valsusa Team FD. Nel corso di tre anni ci siamo periodicamente confrontati sulla scrittura di un progetto filmico che interessasse i giocatori della squadra e rappresentasse per loro, e per noi, un’esperienza di stimolo, di crescita, di conoscenza.

Allo stesso tempo ci chiedevamo come il cinema potesse raccontare, in modo attento ed efficace, una storia centrata sull’esperienza della disabilità. Ci siamo resi conto di come fosse necessario un forte intervento narrativo perché il progetto superasse i confini della documentazione sociale, per diventare un compiuto e coinvolgente racconto cinematografico.

Da una parte il film racconta con partecipazione e vicinanza la possibilità di un mondo solidale con le persone disabili, attraverso la promozione di un percorso di autonomia esistenziale, dall’altra, il racconto si sviluppa seguendo la forza inarrestabile della fantasia, quella che ogni giorno ci fa pensare di poter superare i nostri limiti: nel film, il sogno di questi giovani sportivi di far parte di una squadra di campioni.

Attualmente, con i componenti della squadra, è in atto un laboratorio di recitazione condotto dalla regista Francesca Frigo, dallo psicologo e co-autore della sceneggiatura Evandro Fornasier e dalla squadra tecnica messa a disposizione dalla casa di produzione BabyDoc Film, finalizzato a preparare i ragazzi alle riprese del film. Questo stesso laboratorio rappresenta un momento di formazione, di crescita e di stimolo di grande importanza per i ragazzi coinvolti e, grazie al progetto cinematografico, va ad aggiungersi alla già importante attività di inclusione. Grazie al laboratorio i calciatori del Valsusa Team diventeranno veri e propri attori pronti a essere coinvolti da protagonisti in un film per il cinema. Il film sarà pronto per la distribuzione, a cominciare dai festival cinematografici, entro giugno 2020.

Pin It on Pinterest

Share This